Valutazione

Osservatorio SIRD sulla qualità della valutazione.

Coordinamento: Pietro Lucisano

L’attenzione ai problemi della valutazione ha profonde radici nella storia del pensiero educativo e nella
ricerca educativa. Negli ultimi anni le tematiche della valutazione hanno assunto un rilievo sempre
maggiore nella gestione delle istituzioni formative, ma a questa centralità è stata spesso acquisita a danno delle cautele e del rigore necessario. In particolare la tendenza a valutare tutto e tutti rischia di confliggere con la stessa riflessione sulle finalità della valutazione stessa e con gli assiomi che sovraintendono ai modelli utilizzati. Le stesse istituzioni nazionali impegnate nei servizi di valutazione rimangono sostanzialmente enti strumentali del MIUR e non godono della necessaria autonomia politica ed economica che la comunità scientifica ritiene indispensabile perché possa essere condotto correttamente l’esercizio di valutazione.
L’osservatorio ha lo scopo di esaminare i modelli di valutazione in uso, di stimolare la riflessione dei
ricercatori di area educativa e non, di raccogliere e se possibile indirizzare specifici lavori di ricerca sulle
diverse funzioni della valutazione ai diversi livelli del sistema e di proporre al direttivo l’assunzione di
posizioni ufficiali su tematiche rispetto alle quali la tradizione e i contributi più recenti della ricerca
convergono.
L’osservatorio ha inoltre l’obiettivo di contribuire ad aspetti specifici della formazione dei dottorandi di
ricerca e dei giovani ricercatori attraverso la promozione di seminari e incontri di studio sulla metodologia di ricerca e sulla costruzione e taratura di strumenti di rilevazione e di misura.

Struttura dell’osservatorio 

L’osservatorio sui problemi della valutazione scolastica e universitaria si costituisce come momento di
riflessione tematica della SIRD, è coordinato da un docente nominato dal direttivo.
L’osservatorio è costituito da un nucleo iniziale composto da colleghi con una comprovata esperienza sulle tematiche della ricerca docimologica e valutativa che formano la struttura di coordinamento
dell’osservatorio. L’adesione successiva di altri colleghi è condizionata dal giudizio positivo unanime dei
componenti della struttura di coordinamento e al giudizio del direttivo. Potranno partecipare
all’osservatorio anche colleghi di altre discipline che abbiano esperienza di ricerca nelle tematiche oggetto del lavoro dell’osservatorio.
L’osservatorio è autonomo nella definizione delle modalità di lavoro, delle tematiche da studiare e delle
iniziative interne.
L’osservatorio propone al direttivo iniziative da rivolgere ai soci, iniziative di ricerca da sostenere e
eventuali documenti sui quali assumere una posizione condivisa come società scientifica. L’osservatorio ha uno spazio del sito della SIRD.

Sono tematiche si studio e ricerca dell’osservatorio:

a) la valutazione scolastica, formativa e sommativa, le modalità di esame, la valutazione di sistema,
l’autovalutazione delle scuole; La valutazione degli interventi normativi su ciascuno degli aspetti
citati;
b) la valutazione degli interventi del MIUR, dell’INVALSI, dell’INDIRE e dell’ANVUR relativi alle
tematiche della valutazione, della loro qualità scientifica e delle loro ricadute sui sistemi formativi;
c) lo studio comparativo sui sistemi di valutazione in uso a livello internazionale e l’esame delle
indagini internazionali e delle loro ricadute sui sistemi formativi nazionali;
d) la formazione in ingresso e in servizio degli insegnanti sui temi della valutazione scolastica.

Il nucleo iniziale dell’osservatorio è costituito da: Pietro Lucisano, Cristina Coggi, Gaetano Domenici, Lucia Giovannini, Renata Viganò, Antonio Marzano, Massimo Marcuccio, Cristiano Corsini