Qualità università

Osservatorio SIRD “Valutazione in Università”

Coordinamento: Ettore Felisatti

L’Osservatorio sulla Valutazione in Università si costituisce all’interno del Direttivo Sird come organismo di studio, ricerca, elaborazione e proposta con il compito di affrontare le complesse e ampie tematiche della valutazione e dell’accreditamento nell’Higher Education. Esso, in primo luogo, intende rispondere al bisogno generale del mondo pedagogico di attualizzare e sviluppare un approfondimento rispetto ai nodi che investono oggi la valutazione nei diversi ambiti e sistemi della didattica e dei servizi formativi a livello superiore, stimolando e sostenendo in forma mirata l’azione del Direttivo Sird rispetto al più ampio contesto sociale, politico e istituzionale. In secondo luogo, per gli ambiti di propria competenza, esso mira a valorizzare la presenza attiva e la proposta della SIRD, cercando di interloquire sulle questioni di maggiore attualità, interesse e significatività, con l’associazionismo pedagogico e più in generale con il mondo educativo e gli organismi maggiormente attivi in questo ambito a livello nazionale e internazionale. Specificatamente, in relazione al contesto istituzionale e agli organismi di rappresentanza universitaria, l’azione dell’Osservatorio punterà al monitoraggio dei trend di sviluppo delle iniziative di tipo politico e legislativo. In tale direzione l’Osservatorio è chiamato a promuovere e sviluppare occasioni e percorsi di riflessione e di elaborazione critico-­‐costruttiva, in grado di accompagnarsi e confrontarsi con l’iniziativa degli attori politico-­‐amministrativi, offrendo un contributo di ordine dialettico ed ermeneutico capace sia di evidenziare l’impatto e l’efficacia delle scelte effettuate in questo campo, sia di concorrere a preparare possibili direzioni di investimento in una logica di sviluppo migliorativo auspicabilmente condiviso.

Non è superfluo rimarcare che nell’Osservatorio l’attività di ricerca si colloca in posizione centrale, poiché da un lato interviene nel costruire conoscenza scientificamente validata, dall’altro lato contrasta posizioni pregiudiziali di tipo ideologico e predeterminate. Per questo la ricerca sarà valorizzata in tutte le sue diverse forme (evidence based, qualitativa, mix-­‐ method…) e rafforzata quanto più possibile da esperienze e sperimentazioni mirate condotte sul campo. L’oggetto di studio e di interesse specifico dell’Osservatorio riguarda la valutazione del/nel contesto universitario ­‐ oggi sempre più connessa all’insieme delle pratiche AVA per l’accreditamento previsto dall’ANVUR – da considerare come dispositivo strategico vitale per sostenere i processi di innovazione e di miglioramento ai vari livelli, per innalzare la qualità delle organizzazioni accademiche e dei sistemi di istruzione e di formazione, per valorizzare e apprezzare professionalità e competenze di singoli e comunità.

In tale direzione saranno focus tematici di particolare attenzione:

­‐ L’accreditamento in ambito universitario e l’impatto del sistema AVA nei riguardi dell’affermazione di una cultura della valutazione e del miglioramento continuo e verso l’innalzamento della qualità effettiva della didattica e dei servizi formativi. –

– Le strategie e i modelli valutativi nelle dinamiche fra dimensione interna e dimensione esterna della valutazione, in relazione anche al ruolo degli atenei nel contesto delle autonomie

‐ Le strategie di utilizzo degli esiti valutativi in ambito nazionale e locale con riferimento alle prospettive di riconoscimento del merito

‐ La valutazione nei processi di insegnamento-apprendimento e la rilevazione degli esiti in uscita dai Corsi di studio (Test TECO e TECOD)

– La valutazione/autovalutazione delle competenze dei docenti e gli interventi di sistema per una qualificazione della professionalità docente nel campo dell’insegnamento-­apprendimento

­‐ La valutazione fra didattica e ricerca nei sistemi di reclutamento del personale docente, con particolare riguardo alla specificità dell’area delle scienze umane

All’interno degli obiettivi posti e degli oggetti di studio indicati, l’Osservatorio sulla valutazione, in quanto strumento a disposizione del Direttivo SIRD, intende destinare la sua opera per la realizzazione di ricerche, la produzione di report e dossier, l’organizzazione di dibattiti, convegni e seminari di studio, la costruzione di progetti, l’avvio e il monitoraggio di esperienze e buone pratiche. La struttura dell’Osservatorio sulla valutazione in Università, al pari degli altri Osservatori, si organizza a partire dalla costituzione di un gruppo iniziale di docenti ed esperti, coordinati da un membro del Direttivo SIRD, a cui se ne aggiungeranno altri in relazione alle attività che verranno gradualmente svolte. Questa compagine si caratterizza per un profilo snello e flessibile, intende operare con un orientamento ai problemi ed è attenta al confronto con le realtà locali riconosciute come risorse privilegiate da coinvolgere, impegnare e valorizzare.


Iniziative realizzate

Seminario “Modelli di valutazione universitaria ed esperienza TECO-TECOD”, Padova 12 febbraio 2016